Progetti in corso

  1. Il nostro impegno per il 2020 nel centro scolastico di Atsinanambohitra continua con l’acquisto di un terreno di 6000 m2 per la futura realizzazione di un’attività produttiva a favore della Scuola e per la costruzione di un dispensario medico.

  2. Nell’azienda Tanteraka Ny Nofy a Mahabo quest’anno proseguiremo l’attività con la costruzione di pozzo per l’approvvigionamento idrico dell’orto e degli allevamenti e l’acquisto di un automezzo adibito al trasporto del riso da Mahabo agli altri centri medici e dei mobili realizzati dalla falegnameria nel centro di cura di Moramanga.

  3. Costruzione di un pozzo e di un chateau d’eau presso il dispensario medico di Antsirabè.

  4. Realizzazione di un deposito per l’acqua presso la sede distaccata del Preventorium di Mahasoa costruito per ospitare i bambini operati nella zona di Tanà ed Anstirabè in attesa del trasferimento a Mahasoa per la riabilitazione.

  5. Nel 2017 avevamo costruito presso il liceo pubblico di Bejofo che nel 2017 una biblioteca nel 2020 andiamo a costruire un’ulteriore aula per potenziare questa scuola che attualmente ospita circa 500 ragazzi.

  6. Ristrutturazione della mensa scolastica presso la scuola parrocchiale di Isorana. Una realtà scolastica di circa 700 allievi in un territorio molto problematico dal punto di vista della sicurezza e della viabilità.

  7. Intervento di sostegno per ultimare la costruzione di 6 aule per un liceo a Sabotsy Antongona. Quanto già realizzato è stato per gran parte finanziato dai genitori dei ragazzi che lo frequenteranno. Attualmente funziona già la scuola media e in parrocchia c’è la scuola elementare. Un bel esempio di volontà di crescita
  8. Partecipazione al progetto “Creazione di un centro di educazione ambientale, coltivazioni agricole ed allevamento” per il villaggio di Mangarano/Merimandroso in collaborazione con due associazioni malgasce.
  9. Costruzione di una casa famiglia per i ragazzi disabili del Centro ACBHM. Questo centro sito ad Antananarivo si occupa di ragazzi con handicap mentali fino all’età di 28 anni. Costantemente si è provato un loro inserimento lavorativo dopo tale età, ma invano. Quindi è stata creata una piccola realtà agricola dove questi ragazzi si possono tenere occupati. Oltre alle coltivazioni si pensa anche qualche prodotto lavorato. I ragazzi una volta costruito l’edificio vivranno in questa realtà.
  10. Costruzione di un’atelier di tre aule a servizio del nuovo centro per non vedenti ad Analalava/Moramanga